sfondo-foglio-testa-riga-fine.jpg (5909 byte)
( Piemonte Valle d’Aosta Tomografia Assiale TRAuma Cranico )
riga-inizio.jpg (4942 byte) riga-fine.jpg (4925 byte)
SVILUPPI FUTURI

La Regione Piemonte ha finanziato l’inserimento in rete della maggior parte di DEA della regione. Prossimamente verrà utilizzata la rete anche per il trattamento delle patologie ischemiche e delle ustioni ed a tal fine è stato modificato l’applicativo in modo da poter raccogliere i dati clinici ed anamnestici di questi pazienti da inviare unitamente alle immagini. Naturalmente anche per questa patologia, l’avanzamento tecnologico non può prescindere da un lavoro culturale di preparazione al suo utilizzo. L’obiettivo della telemedicina è estendere la presenza dello specialista sul territorio ma i comportamenti consolidati non possono essere bruscamente modificati soprattutto in assenza di esperienze validate scientificamente.

E’ previsto che nel prossimo futuro il progetto venga esteso ad altre patologie che rivestono carattere di urgenza: patologia vascolare, addominale e toracica, chirurgiche, microchirurgiche, cardiologiche. Attualmente si sta creando una rete il cui sviluppo e la cui flessibilità di utilizzo sono aperti al contributo di tutti. Va però tenuto presente che dietro all’innovamento tecnologico c’e comunque sempre un medico che deve essere coinvolto nel definirne le modalità di impiego. E’ questa la sfida culturale della telemedicina ed a tal fine è indispensabile dotarsi di quegli strumenti, come un osservatorio epidemiologico permanente ed una banca dati, che consentano di misurare la ricaduta dei nostri interventi.

freccia-pezzo-sinistra.gif (1411 bytes)
Indietro